Press "Enter" to skip to content

Cane in casa, ecco le regole per vivere bene

Adottare un cane di taglia piccola, media o grande che sia, deve necessariamente essere educato e abituato sin da subito a rispettare le regole per una convivenza serena.

Imparare e informarsi online su blog a tema cane è fondamentale se vogliamo conoscere tutti i particolari dei nostri animali e conoscere tutte le problematiche e le eventuali soluzioni per risolvere senza mettersi le mani nei capelli.

Ecco le regole se vuoi avere un cane in casa

Una delle abitudini più frequenti del nostro amico a quattro zampe è quella di gironzolare per casa e     saltarci addosso ogni qual volta che varchiamo la porta d’ingresso, ma è essenziale però cercare di impostare alcune piccole regole e confini fondamentali nel nostro rispetto e per chi è vicino a noi e frequenta i nostri spazi.

Ma in cosa consiste stabilire dei confini con il cane in casa? Sicuramente bisogna educare sin dal primo momento ad abituare il cane a una routine, a saper rimanere da solo nei momenti in cui non è possibile portarlo con sé, a rispettare i pasti, le uscite giornaliere e altri comportamenti che incidono sull’atteggiamento e che deve assumere in nostra presenza e di altre persone.

Educare un cane ad avere dei comportamenti corretti, implica pazienza e costanza, pertanto se stai cercando quali possono essere altri migliori consigli su come comportarsi con il cane visita questo sito. Se invece hai una situazione particolarmente pesante è consigliato rivolgersi a un veterinario o educatore cinofilo, così possa riprendere in mano la situazione e a gestire al meglio la convivialità.

Condivisione le decisioni

Ancora prima di portare il nostro amico a quattro zampe è importante mettersi d’accordo con tutta la famiglia e condividere le decisioni su ciò che sarà permesso e vietato per il cane, in modo tale che tutti riescano a comportarsi nello stesso modo senza rendere faticoso a qualcun altro componente della famiglia a farsi rispettare dall’animale.

Gli spazi

Il cane per quanto possa amarvi e divertirsi giocando con voi, deve conoscere l’importanza di riconoscere quali sono gli spazi da non sconfinare. Molti padroni tendono a lasciare che il proprio cane si appropri di qualsiasi angolo di casa, come ad esempio il divano e il letto, un’abitudine assolutamente sbagliata, in quanto lasciando invadere il nostro spazio, se quest’ultimo viene rimproverato, inizia a ringhiare per difendere quello che secondo lui è il suo territorio.

Infatti, molti cani hanno l’abitudine di saltare sui letti e usare quel posto come cuccia per dormire, o insinuarsi tra le coperte e portarsele dentro la sua cuccia. Il cane deve avere i propri spazi come per le persone. Quindi niente cani sul letto, e qualora dovesse succedere non è consigliato urlargli brutalmente o traumatizzarlo, ma insegnarli che quello non è lo spazio adatto per lui.

Impostare una routine

È fondamentale per il cane abituarlo a una routine precisa, ovvero durante l’arco della giornata bisogna individuare quali saranno gli orari e appuntamenti fissi in cui si effettuano le uscite, le pappe e imparare quali saranno i momenti in cui dovrà rimanere a casa da solo senza creare troppa confusione o danni in casa.

È essenziale sin da subito dare importanza all’atteggiamento che il padrone deve assumere nel momento in cui decide di congedarsi dal cane, affinché il nostro pelosetto non dia peso a questi momenti e non percepisca questo avvenimento come un segno di abbandono, ma banalmente deve imparare a rimanere da solo.

Posizionare le ciotole e la cuccia

Una buona abitudine da parte del padrone è quella di posizionare le ciotole nello stesso punto della casa, affinché il cane possa riconoscere quale è il suo posto ed è in grado di riconoscerle. Inoltre la cosa importante è che nel momento in cui si prepara la pappa, prima di posare sul pavimento la sua ciotola, il cane deve imparare a rimanere fermo sul suo posto e aspettare che la ciotola sia posata per poter mangiare il suo contenuto.

Un altro punto di riferimento del cane è la sua cuccia, quella è la sua casetta, il suo ambiente accogliente dove l’unico accesso disponibile è semplicemente suo e di nessun altro animale. La cuccia dovrà essere posizionata in un posto tranquillo e sicuro ed evitare che i bambini possano avvicinarsi a lui senza disturbarlo.

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *