Press "Enter" to skip to content

L’impastatrice planetaria: tutto quello che c’è da sapere

L’impastatrice planetaria è uno strumento ormai diventato indispensabile in cucina. Ma di cosa si tratta esattamente? E perché acquistarne una?

Se prima ci si accontentava di un semplice mixer per realizzare i nostri dolci, oggi preparare un pan di Spagna senza impastatrice planetaria sembra impossibile. Complici anche i tanti programmi televisivi nel quale la planetaria è la regina indiscussa della cucina.

L’impastatrice planetaria, oltre ad avere una valenza pratica, è anche diventata un complemento d’arredo. Ormai sul mercato si trovano modelli di qualsiasi forma e colore.
Ma vediamo insieme quali sono le tipologie e i modelli più in voga.

Planetarie: una scelta infinita

Hai deciso di acquistare una planetaria? Bene, orientarsi in questo mercato potrebbe essere complicato e questo perché ormai i modelli sono davvero tanti.
Le due aziende Leader nel settore sono la Kitchenaid, azienda che la inventò, e la Kenwood, che si contraddistingue per i suoi modelli super tecnologici.
Non mancano poi altre aziende, sia note che meno conosciute, che propongono modelli per tutte le esigenze e per tutte le tasche. Sul sito standupmixer.com puoi trovare tutte le aziende produttrici e recensioni super dettagliate che ti aiuteranno nella scelta.
Ma allora come fare ad orientarsi?
Innanzitutto partiamo dalla tipologia: motore a presa diretta o a trasmissione a cinghia?

Il motore: l’aspetto più importante

Il primo elemento da tenere in considerazione quando si deve acquistare una planetaria è sicuramente il motore. In commercio vi sonno due tipologie di planetarie, quelle con motore a presa diretta e quelle con motore a trasmissione a cinghia.
La differenza? Nel caso del motore a presa diretta abbiamo meno Watt ma più potenza e questo perché non vi è alcuna dispersione di energia. La Kitchenaid è leader indiscussa nella produzione di planetarie a motore a presa diretta. Si tratta di modelli più performanti e molto più resistenti, ideali per tutti coloro che amano cucinare. Anche la Kenwood ha proposto un modello molto simile, la Kenwood kMix, molto apprezzata sia per il design che per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.
L’altra tipologia, molto più diffusa, è la planetaria con motore a trasmissione a cinghia.
In questo caso i motori partono da 600 Watt per i modelli meno potenti, fino ad arrivare a 2500 Watt. 
Sotto questa categoria troviamo planetarie di ogni specie: economiche, care, super tecnologiche, multi accessoriate e chi più ne ha più ne metta.

Il design: un aspetto da non sottovalutare

Un aspetto che non va trascurato è il design. L’impastatrice planetaria, infatti, è un accessorio che sta in bella vista sul piano da lavoro ed è quindi importante che il suo design, oltre ad essere piacevole, deve anche accordarsi al resto dell’ambiente.
Anche sotto questo punto di vista troviamo infinite soluzioni: se hai una cucina classica, puoi optare per una planetaria dallo stile retrò, come la Kitchenaid o la Smeg. In particolare la Kitchenaid con i modelli Artisan offre un’infinità di colorazioni e di finiture: da quella lucida a quella matte passando per il metallico.
Se il tuo mobilio è moderno non farai fatica a trovare una planetaria dal design quasi futuristico. La Bosch, ad esempio, propone modelli dalle forme lineari e super moderne, molto diverse dalla classica planetaria.

Quale scegliere

A questo punto è naturale porsi una domanda: quale modello dovrei comprare?
Prima di scegliere è bene valutare attentamente le proprie esigenze.
Se, ad esempio, sei un amante dei lievitati, dolci o salati che siano, hai bisogno di una planetaria potente che ti permetta di lavorare a dovere gli impasti più corposi. In questo caso scegli una planetaria con motore a presa diretta o, se a trasmissione a cinghie, che abbia un motore di almeno 1000 Watt.

Se, invece, ami la cucina in generale, il modello che più si addice alle tue esigenze è sicuramente una planetaria multiaccessoriata. Si tratta di planetarie che presentano 3 attacchi motore a cui è possibile collegare svariati accessori, come lo spremiagrumi, il tritacarne o il food processor. Grazie ad una planetaria multiaccessoriata potrai semplificarti molte operazioni in cucina, impiegando meno tempo e con risultati più professionali.

Se dedichi poco tempo alla cucina ma, di tanto in tanto hai la necessità di uno strumento che ti semplifichi la vita, allora puoi optare per una planetaria economica. Questo tipo di planetaria svolge egregiamente i più svariati compiti: montare a neve, preparare una ciambella o impastare piccole quantità di impasto per pane e pizza.

I prezzi

E adesso non resta che parlare del tasto dolente, ovvero, i prezzi.
Come già detto, quello delle impastatrici planetarie è un mercato fiorente che si arricchisce sempre di nuovi modelli sempre più performanti, capaci di offrire in casa risultati professionali.
Purtroppo i prezzi non sono sempre alla portata di tutti. Alcuni modelli, che hanno funzioni anche molto particolari, come il piano di cottura ad induzione integrato, possono superare anche 1000€.
Per fortuna ci sono anche modelli molto più accessibili: quelli più economici costano circa 80-90€.

Insomma, tra modelli, colori e tipologia c’è solo l’imbarazzo della scelta. A te individuare quella giusta per i tuoi bisogni!

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *